Domande e risposte

Q?Cosa offre B&B HOME?
A.

B&B HOME offre assistenza per gestire tutte le attività di una ristrutturazione con un servizio “CHIAVI IN MANO” dalla progettazione alla realizzazione.

Q?A chi sono rivolti i nostri servizi?
A.

I servizi della B&B HOME sono rivolti a tutti coloro che necessitino ristrutturare un immobile in tutta la provincia di Torino, dal piccolo monolocale, alla villa, al negozio, all’ufficio.

Q?Qual’è il primo passo da seguire?
A.

Come primo passo B&B HOME effettuerà un sopralluogo gratuito per il rilievo delle misure e per ascoltare tutte le esigenze del cliente ed individuare le necessità sia tecniche che economiche, per iniziare a stilare un preventivo preliminare corredato da un progetto.

Q?Quanto costa il preventivo?
A.

B&B HOME offre i suoi servizi gratuitamente se devi ristrutturare la tua casa.

Q?Quanto costa la direzione lavori della B&B HOME?
A.

B&B HOME non vi fa pagare nessun costo aggiuntivo per i suoi servizi, perché pensiamo che se riterrai sia il progetto che il nostro preventivo conforme con le tue aspettative, e ci riterrai all’altezza di meritare la tua fiducia, allora noi ti seguiremo durante tutta la fase della ristrutturazione, con dedizione e passione senza alcun costo aggiuntivo.

Q?Come scelgo un preventivo?
A.

Per scegliere un preventivo non guardare solo il prezzo finale, ma valuta l’equilibrio di tutto gli aspetti del preventivo, l’affidabilità dell’impresa, l’esperienza, la qualità del progetto, i materiali, il servizio offerto, le garanzie.

Q?Quali sono i vantaggi nel avere un UNICO REFERENTE?
A.

I vantaggi nel avere un unico referente durante la fase della ristrutturazione sono quelli soprattutto economici, di tempo, di stress.

Q?Quali devo essere i requisiti di un impresa di ristrutturazioni?
A.

L’impresa deve assolutamente essere in possesso del D.U.R.C. [Documento Unico di Regolarità Contributiva], deve essere iscritta alla C.C.I.A.A., aver stipulato una polizza assicurativa, deve redigere regolari contratti di appalti, avere una squadra di artigiani con requisiti tecnici, e deve essere in grado di fornirvi tutte le certificazioni degli impianti realizzati a regola d’arte.

Q?Qual’è il costo di una ristrutturazione al mq?
A.

E’ veramente difficile quantificare un costo al mq per una ristrutturazione, dipende da che lavorazioni abbiamo pensato di fare, da quali materiali vogliamo utilizzare, se stiamo pensando a riscaldamento tradizionale, o a pavimento, se dobbiamo abbattere pareti oppure no, se dobbiamo rifare il massetto o solo pavimentare sopra, se dobbiamo cambiare infissi, insomma non fidatevi di chi vi offre un preventivo basato sul costo al mq. Ogni casa va valutata volta per volta, nessuna è uguale alle altre.

Q?Quanto tempo ci vuole per la ristrutturazione completa di un alloggio di 50 mq?
A.

Diffidate assolutamente di chi vi assicura che in un mese è tutto fatto, se parliamo di una ristrutturazione a regola d’arte i tempi vanno calcolati in base a molti fattori.

Q?Come posso fidarmi di un impresa, senza poi avere sorprese?
A.

Firmate un contratto, dove siano chiari tutti i punti, non lasciate nulla al caso.

Q?Quali documenti devi fare?
A.

Manutenzione ordinaria: non occorre comunicare l’inizio lavori al Comune
Manutenzione straordinaria senza interventi sulle strutture: e’ soggetta a Comunicazione al Comune dell’inizio lavori
Manutenzione straordinaria su beni con vincolo storico-artistico o paesaggistico: Comunicazione con nulla-osta della soprintendenza o di altro Ente competente
Manutenzione straordinaria con interventi sulle strutture: SCIA
Manutenzione straordinaria con interventi sulle strutture, ma su beni vincolati: non si puo’ utilizzare la SCIA (per la presenza del vincolo): percio’ non resta che il Permesso di costruire
Ristrutturazioni che non modificano l’edificio ai sensi art. 10 Testo Unico Edilizia e’ applicabile la SCIA sempre che l’edificio non sia soggetto a vincoli.
Nuove costruzioni: Permesso di costruire
 manutenzione straordinaria: rientrano le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e per realizzare ed integrare i servizi igienico/sanitari e tecnologici, sempre che non modifichino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino mutamenti delle destinazioni d’uso. Esempi: installazione di ascensori e scale di sicurezza, realizzazione e miglioramento dei servizi igienici, sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso, rifacimento di scale e rampe, interventi finalizzati al risparmio energetico, recinzione dell’area privata e costruzione di scale interne.
 restauro e risanamento conservativo: rientrano interventi finalizzati a conservare l’immobile e assicurarne la funzionalità. Esempi: interventi mirati all’eliminazione e alla prevenzione di situazioni di degrado, adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti , apertura di finestre per esigenze di aerazione dei locali.
 ristrutturazione edilizia: rientrano opere rivolte a trasformare un fabbricato mediante un insieme di opere che possono portare a un fabbricato del tutto o in parte diverso dal precedente. Esempi : demolizione e fedele ricostruzione dell’immobile, modifica della facciata, realizzazione di una mansarda o di un balcone, trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda, apertura di nuove porte e finestre, costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti.

Q?Hai altre domande???
A.

Nome e Cognome:

E-mail:

Numero di telefono:

Testo del messaggio: